USA 2016, bene Clinton nei sondaggi: come reagiscono le borse

Le elezioni presidenziali USA 2016 in corso oggi 8 novembre segnano il termine di una lunga campagna elettorale e Hillary Clinton appare la favorita nei sondaggi. Il risultato delle elezioni del 45° presidente degli Stati Uniti si saprà soltanto domani, ma le borse non hanno aspettato a dire la loro.

Elezioni USA 2016: le ultime rilevazioni Reuters

Secondo le ultime rilevazioni Reuters/Ipsos, la candidata democratica Hillary Clinton sarebbe nettamente la favorita alla carica di presidente della stanza ovale: l’agenzia ha stimato le sue probabilità di successo al 90%, grazie ai suoi probabili 303 grandi elettori, 33 in più della soglia minima necessaria all’elezione, contro i 235 grandi elettori a favore di Trump.

USA 2016, la reazione dei mercati

La giornata odierna si è avviata con la sessione asiatica dominata dall’incertezza, con il Nikkei che ha chiuso stabile con un -0,03%, ma è stata poi caratterizzata da una buona reazione ai sondaggi a favore della Clinton, candidata privilegiata dai mercati. Positive le borse europee, il DAX 30 ha guadagnato lo 0,24% e il CAC 40 lo 0,35%, mentre il FTSE MIB a Milano guadagna lo 0,48%, facendo registrare il risultato migliore tra i tre listini azionari.

Anche negli Stati Uniti ci sono guadagni che, seppure rispecchino il clima di attesa dei risultati elettorali, indicano una certa fiducia: S&P 500 +0,37%, Dow Jones +0,59%, Nasdaq +0,87%.

Il rimbalzo delle borse è sostenuto dal recupero del petrolio, tornato al di sopra dei 45 $ al barile dopo il crollo che ha visto scendere il suo prezzo da 52 a 43 $. Al contrario, l’oro è arrivato da poco a toccare i 1.272,50 dollari l’oncia, in linea con la nostra analisi che prevedeva la commodity-rifugio molto vicina ad un nuovo crollo.

USA 2016, come si muove il forex?

Il mercato delle valute risente allo stesso modo del clima di fiducia sulle elezioni presidenziali USA: la maggior parte delle coppie è rimasta piuttosto stabile, ma con una leggera tendenza a favore del dollaro statunitense, che ha guadagnato terreno rispetto ad euro, sterlina, franco e soprattutto yen. In rialzo solamente il dollaro canadese e le valute oceaniche, maggiormente legate al petrolio e alle commodities in generale.

Annunci

Un pensiero su “USA 2016, bene Clinton nei sondaggi: come reagiscono le borse

  1. Pingback: Sterlina, un record falso: 3 motivi per cui non è una sorpresa | 200 lire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...