Forex, sterlina-dollaro (GBP/USD) in forte rialzo. Stop al Brexit?

La sterlina vola e nella sessione di ieri ha guadagnato oltre 180 pip nel cambio sterlina-dollaro (GBP/USD), sfruttando la debolezza del dollaro USA, ma anche e soprattutto per le notizie provenienti sia dalla Bank of England che dal fronte Brexit.

Dopo una picchiata che non sembrava dare segnali di arresto, il rimbalzo della sterlina è avvenuto proprio nella giornata di ieri in cui l’accavallarsi di notizie incoraggianti per gli investitori ha ridato fiducia alla valuta londinese ed è proseguito con la pubblicazione dei dati odierni sull’economia statunitense, come il tasso di disoccupazione e i Non Farm Payrolls (NFP).

Brexit, il referendum non basta?

L’Alta Corte britannica si è espressa chiaramente, accogliendo le istanze dei cittadini che avevano fatto ricorso dopo il referendum sul Brexit dello scorso 23 giugno: la Gran Bretagna non potrà uscire dall’Unione Europea, se non dopo l’ultima parola del Parlamento di Londra.

“Il principio fondamentale della costituzione del Regno Unito è che il Parlamento è sovrano”, con queste parole il giudice Lord Thomas of Cwmgiedd ha riaperto le porte all’UE e reso ancora possibile il cosiddetto “remain”.

Market mover, Bank of England e NFP

Sempre nella mattinata di ieri la Bank of England ha confermato il tasso d’interesse allo 0,25%, notizia che non apporta variazioni alla politica monetaria britannica, ma ha sostenuto la sterlina nella sua corsa contro il dollaro e nei diversi cross. Nella giornata di oggi, invece, a dominare il calendario economico ci sono state le notizie provenienti dagli Stati Uniti: il tasso di disoccupazione e la bilancia commerciale USA hanno rivelato dati positivi, ma i Non-Farm Payrolls hanno deluso le aspettative e tenuto il dollaro debole su tutti i fronti.

gbpusd-041116

Sterlina-dollaro, analisi tecnica

La corsa del cambio GBP/USD potrebbe non essere finita qui. Come emerge dal grafico con timeframe daily, il doppio minimo individuato lo scorso 1/11 ha portato ad un esemplare breakout della neckline a quota 1.2331, da cui ha avuto origine una corsa che muove tutt’ora in direzione del livello tecnico di 1.2617 che coincide con il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci, costruito dal massimo del 23 giugno al minimo del 6 ottobre. In aggiunta, questo sembrerebbe anche il target segnato dalla media mobile a 50 periodi. Qualora la risalita perdesse spinta, nella prossima settimana potrebbe nuovamente essere testato il supporto di 1.2331, al di sotto del quale la major tornerebbe alle prese con l’area di congestione sopra 1.2132.

Immagine di copertina tratta da www.lindro.it

Annunci

2 pensieri su “Forex, sterlina-dollaro (GBP/USD) in forte rialzo. Stop al Brexit?

  1. Pingback: Forex, le opportunità di trading della prossima settimana | 200 lire

  2. Pingback: Sterlina, un record falso: 3 motivi per cui non è una sorpresa | 200 lire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...