Clinton o Trump? Il candidato preferito dai mercati

La data delle elezioni presidenziali USA è ormai molto vicina. Il testa a testa tra Hillary Clinton e Donald Trump va avanti da oltre un anno a fasi alterne, ma a meno di dieci giorni dai seggi i mercati finanziari sembrano aver preso una loro posizione e l’acceso dibattito tra democratici e repubblicani sembra avere un’influenza importante sugli indici azionari statunitensi.

Le votazioni del 45° presidente degli Stati Uniti ci saranno il prossimo 8 novembre e c’è chi si interroga sulle possibili reazioni dei mercati, esiste davvero un candidato preferito dalle borse? Secondo gli economisti Justin Wolfers ed Eric Zitzewitz sì.

 

Elezioni presidenziali USA e S&P500, la sorprendente correlazione

Secondo lo studio di Wolfers e Zitzewitz riportato da Bloomberg, la sera del 26 settembre si è verificata una straordinaria convergenza tra il successo di Hillary Clinton nel dibattito televisivo che l’ha contrapposta a Donald Trump ed un’inconsueta impennata del principale indice azionario statunitense, lo Standard & Poor’s 500 (S&P500).

La volatilità registrata sullo S&P500 in quei frangenti è stata notevolmente superiore alla sua media oraria e “sarebbe una coincidenza estrema se queste due cose fossero accadute per caso”. Di seguito il grafico che accosta le proiezioni di successo elettorale di Hillary Clinton all’andamento dello S&P5oo nei minuti del dibattito:

1x-1

fonte: Bloomberg

Hillary Clinton: perché è la preferita dai mercati

Il motivo di questa correlazione è quindi individuabile nel fatto che la candidata democratica Hillary Clinton sarebbe più affidabile agli occhi degli operatori dei mercati finanziari, la sua vittoria è quindi vista come un bene per l’economia degli Stati Uniti.

Al contrario, Donald Trump sembra non ispirare fiducia ai mercati, nonostante questi tendano generalmente a preferire proprio i candidati repubblicani per il loro orientamento al business. A pesare su Trump ci sarebbero proprio le sue idee non convenzionali e la sua inesperienza politica, che per gli investitori suonerebbero come veri campanelli d’allarme.

Annunci

4 pensieri su “Clinton o Trump? Il candidato preferito dai mercati

  1. Pingback: La Federal Reserve non alza i tassi, luci e ombre sulla decisione | 200 lire

  2. Pingback: Forex, le opportunità di trading della prossima settimana | 200 lire

  3. Pingback: Oro +5,40%, perché una possibile trappola per gli investitori | 200 lire

  4. Pingback: USA 2016, bene Clinton nei sondaggi: come reagiscono le borse | 200 lire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...